Tingersi i capelli è sicuramente, tra tutte le routine di bellezza, la più antica ed utilizzata da donne e uomini,  sia per coprire i capelli bianchi che per cambiare il proprio aspetto e scegliere un colore più adatto al proprio incarnato e umore. Per realizzare una tintura perfetta e durevole nel tempo è necessaria tuttavia una grandissima esperienza e conoscenza sia dei prodotti che del capello, tenendo in considerazione tantissimi altri fattori come le abitudini e il clima in cui si vive. Oggi giorno anche il mondo dell’hair styling abbraccia e sostiene prodotti naturali privi di quelle sostanze chimiche che a lungo andare recano danno alla salute o portano a reazioni allergiche immediate a causa delle sostanze contenute all’interno. Vediamo insieme perché è davvero importante quindi chiedere sempre al proprio parrucchiere ed utilizzare tinture senza la parafenilendiammina (PPD).

Che cos’è la parafenilendiammina  (PPD) e i suoi rischi

Prima di tutto dobbiamo precisare che la parafenilendiammina non è presente in tutte le tipologie di tintura, che suddividiamo per comodità in 3 categorie principali: quelle temporanee, quelle semipermanenti e quelle permanenti. Le prime due hanno una durata minore e servono ad illuminare o modificare di un tono o due la gradazione del capello, vanno via gradualmente con lo shampoo e non coprono i capelli bianchi ma li mascherano temporaneamente; quella permanente invece è ovviamente più performante e duratura, perché agisce su un processo di ossidazione, contengono quasi sempre la PPD e i suoi derivati, risultando molto aggressive per il capello, nocive per chi le usa e per il cliente su cui vengono applicate. L’intolleranza della parafenilendiammina (P.P.D.) è nota fin dal 1898, ed è considerata una tra i più potenti allergeni da contatto. La reazione più comune ad una tintura che contiene PPD è l’ipersensibilità ritardata come eczemi e dermatiti, ma anche reazioni di ipersensibilità immediata e anafilassi sistemica che può essere notevolmente pericolosa. Inoltre da anni si stanno effettuando degli studi riguardo la possibilità di una connessione tra questa sostanza e la comparsa di tumori alla vescica, le leucemie e il linfoma Hodgkin. Ovviamente questi studi vengono effettuati su un notevole numero di pazienti tenendo conto di numerosi fattori, e tutt’oggi stanno continuando ricerche sugli effetti a lungo termine di queste sostanze che entrano a contatto con il nostro organismo attraverso la cute.

Tinture senza PPD, norme di sicurezza e alternative

Questo articolo non vuole né spaventare né scoraggiare le persone ad usare tinture, vuole solo essere informativo per tutti i coloro che regolarmente tingono i propri capelli così da poter utilizzare le giuste precauzioni e i prodotti migliori.

Prima di tutto bisogna dire che per legge questa sostanza non può superare il 6 % del prodotto che viene utilizzato, quindi basta fare attenzione alla marca usata e chiedere al nostro parrucchiere; inoltre è consigliato l’utilizzo di guanti per coloro che effettuano l’applicazione e di effettuare sul cliente un piccolo test da contatto prima di procedere all’applicazione per notare se ci sono reazioni immediate.

Da Hair Glam Parrucchieri oggi è possibile utilizzare numerosi prodotti naturali per tingere i propri capelli, privi di questa ed altre sostanze chimiche, ottenendo comunque risultati eccellenti e assolutamente naturali.

Hair Glam Parrucchieri è una realtà giovane e dinamica, che nasce a Roma per diventare un punto di riferimento dedicato a coloro che desiderano prendersi cura della propria bellezza partendo dai capelli. Presso il nostro salone potrete richiedere informazioni sui vari trattamenti, sulle tinture senza ammoniaca e lasciarvi consigliare dai nostri esperti in grado di soddisfare tutte le vostre esigenze. Venite a trovarci  in Via Vincenzo Tieri 130 - Roma 00123 oppure chiamateci al numero +39 0630 892100 per richiedere informazioni o prenotare un trattamento.